topo it

Associazione Pubblica Internazionale di Fedeli

Associazione Pubblica Internazionale di Fedeli

Inscrição

Terzo Congresso Regionale dell’Apostolato Mondiale di Fatima per l’Asia

L’Apostolato Mondiale di Fatima, come parte del proprio programma formativo, ha organizzato congressi regionali in tutti i Continenti, per dare ai membri di una particolare regione la possibilità di riunirsi per imparare e discutere le questioni riguardanti l’Apostolato. L’anno prossimo, dal 3 al 5 Febbraio 2019, l’India ospiterà il terzo Congresso per l’Asia, a Calcutta.  Il primo Congresso si è tenuto nelle Filippine nel 2006 e il secondo in Corea del Sud nel 2009.

Il tema scelto per l’incontro in India è “...Dio vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato...” (Nostra Signora di Fatima, 13 Luglio 1917): “Nella dimora del Cuore Immacolato di Maria con Santa Teresa di Calcutta”. Il Congresso avrà momenti di formazione attraverso la presentazione di conferenze sul Messaggio di Fatima così da diffondere maggiormente il Messaggio di pace e speranza della Madonna. Ci saranno anche relazioni, workshop, momenti di preghiera, l’adorazione eucaristica e la Santa Messa. Il 10° Incontro Nazionale per l’India avrà luogo in concomitanza con il Congresso. Il 6 febbraio i delegate si trasferiranno a Goa, la terra di San Francesco Saverio e di San Giuseppe Vaz, per un pellegrinaggio.  

I membri dell’Apostolato della regione asiatica sono incoraggiati a partecipare.

Nuovo Anno Pastorale 2018/2019

Il Santuario di Fatima ha presentato il 1° dicembre il tema per il nuovo anno pastorale 2018/2019: “Tempo di grazia e di misericordia: rendere grazie per il pellegrinaggio nella Chiesa”.

La sessione è iniziata con l’apertura della nuova mostra temporanea dedicata al centenario della costruzione della cappellina delle apparizioni. La mostra sarà visitabile fino al 15 ottobre 2019, al livello inferiore della Basilica della Santissima Trinità.

Il Rettore del Santuario, P. Carlos Cabecinhas, ha introdotto il tema sottolineando che quest’anno rifletteremo sull’esperienza di essere Chiesa, una Chiesa pellegrina, e sul significato stesso del pellegrinaggio. Nel 2019 si celebreranno due centenari assai rilevanti nel contesto del Santuario di Fatima e della sua missione: i cento anni dalla costruzione della cappellina delle apparizioni e il centenario della morte di San Francesco Marto il 4 aprile 2019.

Nuove Adesioni

La Segreteria Internazionale, con base a Fatima, raccoglie le adesioni di nuovi membri da ogni parte del mondo, incluse quelle effettuate online attraverso il sito www.worldfatima.com.

Al termine dell’anno le adesioni sono deposte solennemente ai piedi di Nostra Signora di Fatima, nella Cappellina delle Apparizioni. Questo gesto simbolico risale ai primi anni del movimento e da allora viene sempre fatto per affidare la vita di ogni nuovo membro nelle mani della Madonna, chiedendo protezione e perseveranza nel loro impegno di vivere e promuovere il Messaggio di Fatima.  

A dicembre, nella vigilia della festa dell’Immacolata Concezione, la Segreteria ha portato le adesione al Santuario di Fatima e ha svolto un momento di preghiera nella Cappellina delle Apparizioni, recitando il Rosario per tutti i membri, in particolare per quelli entrati durante l’anno che sta per concludersi. Le adesioni e le richieste di preghiera sono state deposte nel punto esatto dove la Madonna è apparsa ai tre Pastorelli nel 1917. 

Ora Santa dei bambini a Fatima

Per il 3 novembre 2018, l’Apostolato Mondiale di Fatima sta organizzando un momento di adorazione eucaristica con i bambini e i giovani nella chiesa parrocchiale dei Tre Pastorelli di Fatima, in Portogallo, in collaborazione con il movimento portoghese Messaggio di Fatima. Anche altri bambini in tutto il mondo saranno uniti nella preghiera.

Il programma consiste in un’ora di adorazione al Santissimo Sacramento con la recita del Rosario di fronte al Tabernacolo dove tante volte i Santi Francesco e Giacinta Marto e la loro cugina Lucia hanno adorato e consolato Dio. L’idea è che i bambini, su imitazione dei Pastoreli di Fatima, preghino per le loro famiglie, per il Santo Padre e la pace nel mondo.

L'Apostolato Mondiale di Fatima mira alla formazione

La Domus Pacis, sede internazionale dell’Apostolato Mondiale di Fatima ha ospitato nella settimana dal 25 al 29 giugno 2018, 150 membri e responsabili dell’associazione, provenienti da 33 Paesi, per un incontro di formazione sui contenuti del messaggio di Fatima e sulle priorità pastorali del movimento in questo inizio del secondo secolo di Fatima.

L'incontro, che ha avuto come tema principale "Grazia e Misericordia - il dono di Fatima", ha accolto delegazioni venute dai quattro angoli del mondo, da Corea del Sud, Filippine, Panama, Messico, Ghana, Nigeria, Spagna, Irlanda e altri, confermando in tal modo l'universalità di Fatima.

Alla sessione di apertura del seminario era presente Mons. Antonio Marto, vescovo di Leiria-Fatima, che ha rivolto parole di incoraggiamento ai partecipanti e ha ringraziato per la testimonianza che danno in tutto il mondo del dono di Fatima. Il Prof. Americo Lopez-Ortiz, presidente internazionale dell'Apostolato Mondiale di Fatima, a sua volta, ha sottolineato l'attenzione che il movimento ha diretto alla formazione dei suoi operatori pastorali, aggiungendo che è all'interno di questa linea di continuità formativa che si deve intendere la realizzazione di questo seminario internazionale. Esso apre un nuovo ciclo di studi e di riflessione che ci permette di scoprire nel messaggio di Fatima un cammino di santità e di evangelizzazione.

A rappresentare il Santuario di Fatima, che ha collaborato al programma delle prime giornate, era presente il dottor Marco Daniel Duarte, direttore del Dipartimento di Studi del Santuario di Fatima. Nel suo intervento, a nome del rettore del Santuario, ha espresso gratitudine per l'opera di diffusione del messaggio di Fatima svolto dall’Apostolato di Fatima e ha rinnovato la disponibilità del Santuario a continuare a sostenere le iniziative che mirano ad approfondire la lettura dell’avvenimento Fatima.

I relatori del Santuario di Fatima, nel corso dei primi due giorni, hanno guidato gli uditori attraverso un itinerario tematico che è partito dalla centralità di Dio nel messaggio di Fatima, percorrendo poi temi come quello del Cuore Immacolato di Maria, il segreto di Fatima, il legame tra il Rosario e la Pace ed infine alcune note sulla santità dei veggenti Francesco e Giacinta Marto. La buona ricezione di questi temi è stata evidente nelle domande sollevate durante il tempo dedicato al dialogo.

Negli ultimi tre giorni, la riflessione e il dibattito si sono concentrati principalmente sull'identità e la missione dell'Apostolato Mondiale di Fatima. Per questo, è stato dato del tempo per svolgere lavori di gruppo, dove si sono discussi temi come i programmi di adorazione eucaristica per i bambini, la vita consacrata secondo il carisma di Fatima, le visite della statua pellegrina di Nostra Signora di Fatima, le finanze e la raccolta di fondi e la dimensione missionaria inerente al movimento stesso. C'è stata anche l'opportunità per la testimonianza del lavoro pastorale svolto in alcuni Paesi e la presentazione delle attività del segretariato internazionale, anello di congiunzione tra tutti i responsabili del movimento.

Mantenendo lo spirito di formazione che il seminario si era proposto, si sono tenute anche altre conferenze sulle apparizioni di Pontevedra e Tuy, sul legame del messaggio di Fatima alla pastorale familiare ed anche sul senso escatologico di Fatima in una prospettiva ecclesiologica, mostrando l’importanza degli appelli della Madonna di Fatima per i nostri tempi.

Oltre a questi momenti, il programma comprendeva anche varie celebrazioni liturgiche negli spazi del Santuario di Fatima e nelle cappelle della Domus Pacis. E 'stata anche scoperta, nella biblioteca della casa, una targa in omaggio al Reverendo Padre Joaquin Maria Alonso, c.m.f, morto nel 1981, storico e studioso degli avvenimenti di Fatima.

L'ultimo giorno i partecipanti hanno fatto un pellegrinaggio alla cattedrale di Leiria per commemorare il centenario del restaurazione della diocesi. La conclusione ufficiale dei lavori ha coinciso con la cerimonia della consegna degli attestati di partecipazione, seguita dal mandato missionario, invitando tutti ad annunciare al mondo la gioia e la bellezza della misericordia di Dio, vissuta in modo speciale durante questo seminario.

From: FLP, August 2018


facebook
     twitter     youtube

Iscrivetevi alla nostra newsletter